Intereting Posts
Qual è la dieta per una ragazza a perdere grasso? Sono una donna di 26 anni. Ho circa 50+ libbre che vorrei perdere. Ho appena ottenuto un abbonamento a una palestra. Ho tempo per andare in palestra solo 3 giorni a settimana per circa un’ora (occasionalmente di più). Cosa dovrei fare mentre sono lì? Sarei in grado di fare divisioni complete in 3 mesi? Quali sono i lati negativi del camminare a piedi nudi sul tapis roulant? Posso perdere peso dalla mia dieta attuale? Come posso superare la fastidiosa sensazione di avere un rotolo di grasso / pelle intrappolato tra l’addome e il busto quando mi siedo con una postura scorretta o mi chino in avanti? Come mettersi in forma per i Royal Marines Le file verticali funzionano sull’intera spalla? Voglio perdere 10 kg di peso in un anno. Quale dieta dovrei seguire? Ho una buona assunzione di cibo e sono vegetariana. Non sono in grado di ingrassare. Ho meno cibo dolce nella mia dieta quotidiana. Quale potrebbe essere il modo possibile per aumentare il mio peso? Quante calorie brucia una maratona? Come fanno le persone impegnate che lavorano / vanno a scuola a trovare il tempo e la motivazione per allenarsi ogni giorno? In media, gli uomini possono eseguire una distensione su panca, per un massimo di una ripetizione, quale percentuale del proprio peso corporeo? Quale dovrebbe essere la mia routine di allenamento? Dovrei colpire un muscolo al giorno o più muscoli al giorno? L’allenamento ad intervalli è un male quotidiano per la salute?

Qual è il grasso viscerale nello stomaco?

Ciao, Si prega di fare riferimento alla documentazione qui sotto

Cos’è il grasso viscerale?

Il grasso viscerale è tecnicamente eccesso di accumulo di tessuto adiposo intra-addominale. In altre parole, è noto come un grasso “profondo” che viene immagazzinato ulteriormente sotto la pelle rispetto al grasso della pancia “sottocutaneo”. È una forma di grasso simile al gel che è in realtà avvolto attorno agli organi principali, inclusi fegato, pancreas e reni.

Se hai un ventre sporgente e una vita ampia, è un chiaro segnale che stai immagazzinando grasso viscerale pericoloso. Mentre è più evidente e pronunciato negli individui obesi, chiunque può avere una misura viscerale, molti senza nemmeno saperlo.

Il grasso viscerale è particolarmente pericoloso perché, come scoprirai, queste cellule grasse fanno molto di più che sedersi lì e farti sentire i pantaloni stretti, cambiando anche il modo in cui il tuo corpo opera.

Portare il grasso viscerale in eccesso è legato ad un aumentato rischio di:

  • Malattia coronarica
  • Cancro
  • Ictus
  • Demenza
  • Diabete
  • Depressione
  • Artrite
  • Obesità
  • Disfunzione sessuale
  • Disordini del sonno

Il grasso viscerale è considerato tossico e rappresenta un doppio problema nel corpo perché è in grado di provocare percorsi infiammatori, oltre a molecole di segnalazione che possono interferire con le normali funzioni ormonali del corpo. In effetti, agisce quasi come il proprio organo poiché è in grado di avere un impatto così grande sul corpo.

Le cellule di grasso fanno molto più che semplicemente immagazzinare calorie extra – hanno dimostrato di essere molto più coinvolte nella fisiologia umana di quanto avessimo pensato in precedenza. Ora sappiamo che il tessuto grasso stesso agisce come il proprio organo estraendo ormoni e sostanze infiammatorie. Conservare il grasso in eccesso intorno agli organi aumenta la produzione di sostanze chimiche pro-infiammatorie, chiamate anche citochine, che portano all’infiammazione; allo stesso tempo, interferisce con gli ormoni che regolano l’appetito, il peso, l’umore e le funzioni cerebrali.


Come si sviluppa il grasso viscerale

Avere una pancia magra è un indicatore chiave della salute, così il tuo corpo cerca di preservare questo controllando l’appetito e il dispendio energetico. Per prevenire l’accumulo di grasso pericoloso, il corpo funziona fondamentalmente come un’orchestra di prodotti chimici che ci dice quando mangiare e quando siamo pieni. Questo sistema di feedback chimico, che si basa sulla comunicazione tra il cervello e altri organi principali – ovvero la connessione cervello / corpo – è ciò che è responsabile o di mantenerci a un peso sano o di renderci più suscettibili all’aumento di peso e al deposito di grasso viscerale.

Al centro del tuo peso, l’appetito e il controllo dell’umore sono i tuoi livelli di zucchero nel sangue, che sono controllati in gran parte dall’insulina ormonale. L’insulina equilibra i livelli di zucchero nel sangue portandoli giù dopo aver mangiato un pasto ricco di carboidrati o zuccheri. Quando digeriamo il cibo, il nostro corpo scompone le molecole di zucchero e amido in unità più semplici chiamate glucosio o fruttosio.

Questi zuccheri semplici entrano nel nostro flusso sanguigno e attivano il rilascio di insulina dal pancreas, e quindi l’insulina ha l’importante compito di introdurre lo zucchero nel sangue nelle cellule del nostro corpo. Questo processo ci fornisce energia per cose come il cervello, i tessuti e la funzione muscolare quando funziona correttamente.

Allo stesso tempo, l’insulina corrisponde anche alle riserve di grasso corporeo, tra cui il grasso viscerale immagazzinato in profondità nei nostri corpi. Questo è il motivo per cui le persone spesso chiamano insulina il nostro “ormone della memoria grassa”.

Quando c’è troppo glucosio nel nostro sangue e le nostre cellule hanno già riempito le riserve di glicogeno, il glucosio viene immagazzinato come grasso. Questo accade molto più rapidamente e facilmente quando si consumano carboidrati raffinati trasformati e cibi zuccherati. Gli amidi trasformati, come il pane bianco o il riso bianco, insieme agli alimenti ad alto contenuto di zucchero, vengono rapidamente convertiti in zuccheri semplici che entrano nel flusso sanguigno e scatenano un maggiore rilascio di insulina dal pancreas. Il risultato è in genere un aumento di peso, oltre a una maggiore fame, che porta ad un eccesso di cibo e ad un circolo vizioso che rende difficile smettere di mangiare dolci.

Più spesso e più a lungo rimangono alti i livelli di insulina nel sangue, più è probabile che una persona accumuli grasso corporeo in eccesso e combatta problemi di peso. L’insulina comunica anche con molti altri ormoni necessari per varie funzioni, comprese quelle prodotte nelle ghiandole surrenali, come l’ormone dello stress cortisolo, quindi livelli anormalmente elevati e squilibri ormonali risultano in potenti impulsi alimentari, cambiamenti di umore, mancanza di energia e vari altri fattori che contribuiscono alla formazione della malattia.

Perché più grasso viene immagazzinato come grasso viscerale in alcune persone ma non in altre? Meccanismi specifici responsabili di aumentare proporzionalmente lo stoccaggio di grasso viscerale includono mangiare troppe calorie (“bilancio energetico positivo”), ormoni sessuali, produzione di cortisolo, ormoni della crescita e fruttosio dietetico (zucchero).


6 Rischi di alti livelli di grasso viscerale

1. Aumento dell’infiammazione

Una delle maggiori preoccupazioni è che il grasso viscerale produce molecole ormonali e infiammatorie che vengono scaricate direttamente nel fegato, portando a ulteriori reazioni infiammatorie e ormonali. Se hai più grasso immagazzinato del necessario, specialmente intorno agli organi viscerali come fegato, cuore, reni, pancreas e intestino, il tuo corpo si infiamma e il tuo metabolismo soffre, rendendolo un ciclo difficile da interrompere.

Il grasso viscerale fa molto di più che portare all’infiammazione lungo la strada – si infiammando producendo qualcosa conosciuto come interleuchina-6, un tipo di molecola infiammatoria. Questo tipo di grasso immagazzina i globuli bianchi infiammatori e dà il via a una serie di reazioni autoimmuni. L’infiammazione è alla base della maggior parte delle malattie, ed è per questo che il grasso della pancia infiammatorio è legato al declino cognitivo, all’artrite, al diabete e così via.

2. Maggiore rischio di diabete

Più di altri tipi di grassi, il grasso viscerale è pensato per giocare un ruolo importante nella resistenza all’insulina, il che significa un maggiore rischio di sviluppare il diabete. Ad esempio, il grasso addominale è visto come un rischio per la salute più grande del grasso dell’anca o della coscia, non solo per il diabete ma anche per molte altre malattie croniche. Alcune prove suggeriscono che le donne a forma di pera sono meglio protette dalle malattie metaboliche come il diabete rispetto alle persone dal ventre grosso.

Mentre gli uomini hanno maggiori probabilità di immagazzinare livelli apprezzabili di grasso viscerale, anche le donne sono decisamente a rischio. Ridurre il grasso viscerale attraverso una dieta sana e altri mezzi è uno dei più importanti trattamenti naturali per il diabete che è sotto il tuo controllo.

3. rende più difficile perdere peso

Le persone tendono a diventare più pesanti e pesanti col passare del tempo – e uno dei motivi principali è che il grasso corporeo immagazzinato influenza i livelli di fame, in particolare il grasso viscerale. Potrebbe sembrare difficile da immaginare, ma il tuo metabolismo è in gran parte regolato dal tuo livello di grasso immagazzinato esistente. Grasso pasticcio con i nostri appetiti e rende più facile mangiare troppo a causa di cambiamenti ormonali che si verificano.

Livelli più elevati di insulina promuovono anche una conversione più efficiente delle nostre calorie in grasso corporeo, quindi questo ciclo vizioso continua. Mangiare carboidrati raffinati, al contrario dei carboidrati complessi nel loro stato naturale come frutta e verdura, può causare il “punto di equilibrio” del corpo per aumentare il peso corporeo.

Il tuo “set point” è fondamentalmente il peso che il tuo corpo cerca di mantenere attraverso il controllo dei messaggeri ormonali del cervello. Quando si mangiano carboidrati raffinati come farina bianca e zucchero, gli ormoni che immagazzinano grassi sono prodotti in eccesso, aumentando il set point e rendendo difficile seguire una dieta moderata-calorica e sana. Questo è il motivo per cui è importante prendere a calci la dipendenza da zucchero e affrontare l’aumento di peso e la formazione di grasso viscerale in anticipo, piuttosto che lasciare che la situazione degeneri.

4. Rischio più elevato di malattie cardiache e ictus

Le citochine infiammatorie prodotte dal grasso sono le principali cause di malattie cardiache e di altri disturbi infiammatori. Quando il tuo corpo è infiammato, il tuo fegato diventa sopraffatto dal colesterolo e dalle tossine, il che porta all’accumulo di placca nelle arterie.

Il grasso viscerale è associato ad un aumentato rischio di marcatori di malattie cardiovascolari come alti trigliceridi, ipertensione e colesterolo alto.

Secondo un rapporto del 2013 fatto dall’University Center Hospital del Quebec, il grasso viscerale:

è strettamente correlato al cluster dei fattori di rischio cardio-metabolici. ipertrigliceridemia; maggiore disponibilità di acidi grassi liberi; rilascio di tessuto adiposo di citochine pro-infiammatorie; insulino-resistenza epatica e infiammazione; aumento della sintesi e della secrezione di VLDL del fegato; clearance ridotta di lipoproteine ​​ricche di trigliceridi; presenza di particelle LDL piccole e dense; e ridotti livelli di colesterolo HDL sono tra le molte alterazioni metaboliche strettamente correlate a questa condizione.

5. Più probabile per combattere la demenza

Un numero crescente di prove evidenzia il fatto che esiste un forte legame tra obesità, malattia vascolare, infiammazione e declino cognitivo, compresa la demenza. In effetti, sembra che i chili in eccesso sul corpo equivalgano a un minor volume cerebrale e, quindi, a una funzione più scadente in età avanzata.

La ricerca mostra che le persone con la pancia più grande hanno un rischio maggiore di demenza rispetto a quelle con ventri più piccoli. Questo è vero anche per le persone con il grasso della pancia in eccesso, ma che sono nel complesso a un peso normale! Più grande è il ventre (o il rapporto vita-fianchi di una persona), più l’impatto negativo è avvertito sul centro della memoria del cervello chiamato ippocampo. In effetti, molti esperti ora ritengono che i livelli viscerali del tessuto adiposo (IVA) piuttosto che l’IMC dovrebbero essere considerati un importante fattore di rischio nello sviluppo della demenza.

I risultati di uno studio del 2010 condotto dal Dipartimento di Cardiologia dell’Ony Cross Hospital in Giappone hanno rilevato che livelli elevati di grasso viscerale nei pazienti non-dementi con diabete di tipo 2 sono caratterizzati da alterazioni anormali del volume dell’ippocampo e della resistenza all’insulina. Altri studi hanno anche scoperto che il rapporto vita-fianchi di qualcuno più alto, maggiore è il rischio di piccoli ictus, che sono associati con la funzione cerebrale in declino.

Non sappiamo ancora esattamente in che modo il grasso viscerale e la demenza sono collegati, ma si ritiene che abbia a che fare con la leptina, che viene rilasciata dal grasso immagazzinato e ha effetti negativi sul cervello, regolazione dell’appetito, apprendimento e memoria. La leptina e la grelina sono due degli ormoni a cui prestare attenzione in riferimento alla perdita di peso naturale.

6. Maggiore probabilità di avere problemi di depressione e umore

Poiché il grasso corporeo in eccesso è legato ai cambiamenti ormonali, inclusi quelli della serotonina, della galanina e di altri neurotrasmettitori del cervello, l’eccesso di grasso corporeo può avere un impatto negativo sull’umore.

Uno studio del 2014 condotto dalla Scuola di Medicina dell’Università di Boston ha rilevato che i sintomi depressivi sono associati ad adiposità viscerale negli adulti di mezza età. Per esaminare la relazione tra le misure di adiposità (grasso) e depressione, i ricercatori hanno esaminato il tessuto adiposo viscerale (IVA) e i sintomi depressivi in ​​1.581 donne (età media 52.2 anni) e 1.718 uomini (età media 49.8 anni).

Dopo aver aggiustato per età, indice di massa corporea, fumo, alcol e altri fattori, i risultati hanno mostrato che livelli più elevati di IVA stoccata si traducono in una maggiore probabilità di sperimentare depressione. Come altri studi mostrano, l’IVA è un grasso patogeno unico che consiste in tessuto adiposo metabolicamente attivo che interferisce con la funzione di neurotrasmettitore sano.

La depressione è associata in particolare a un maggior accumulo di grasso nelle donne, quindi potrebbe essere ancora più importante per le donne seguire una dieta priva di depressione. In uno studio su donne di mezza età sopra i 50 anni, il grasso viscerale, ma non il grasso ventrale sottocutaneo o circonferenza della vita, era correlato a sintomi depressivi.

Raccogliere

Related of "Qual è il grasso viscerale nello stomaco?"